Nocciolino

Ho sempre raccontato questa storia facendo credere d’averla inventata. E invece è proprio vera. Ma non ditelo a nessuno: deve rimanere un segreto, altrimenti mi prendono per matta!

Adoro passeggiare lungo una strada bianca, ombreggiata da una folta siepe di sambuchi e noccioli, non lontano da casa mia. Forse non tutti sanno che sambuchi e noccioli, questi ultimi in particolare, sono piante magiche, i cui rami, non spezzati da mano umana, ma caduti e “offerti” liberamente dalle piante, venivano usati per fare le bacchette magiche.

Quel giorno di qualche anno fa, in primavera (me lo ricordo perché le foglie dei noccioli erano ancora rade, piccole e chiare) avevo imboccato quella stradina. Ero concentrata sui sambuchi alla mia destra, che presto sarebbero fioriti. Ed ecco che qualcosa catturò la mia attenzione: da dietro il muretto, alto non più di quaranta centimetri, che costeggiava a sinistra la strada, vidi spuntare qualcosa. Un gatto pensai. Ma non era un gatto. Se ne stava a due metri da me: aveva occhi verdi a mandorla, due piccole orecchie appuntite, e con le manine appoggiate al muretto faceva capolino tra le piante. Ci guardammo per qualche secondo. Poi scomparve. Mi avvicinai perché non potevo credere ai miei occhi. Se fosse stato un gatto l’avrei visto sgattaiolare via. Invece… non vidi più nulla. Ed ebbi la conferma che quello che avevo visto era…
…un elfo!

La mattina dopo tornai, ma non riuscii a rivederlo. Nei giorni seguenti provai ad attirarlo con caramelle e cioccolatini, di cui gli elfi sono molto ghiotti. Ma nulla da fare. Finché una mattina, proprio dove lasciavo i dolcetti, un ramo di nocciolo mi attendeva sospeso nell’aria. Capii che quello era un dono del mio amico elfo: la mia bacchetta magica!

Ora la custodisco gelosamente in casa. Ma non ho ancora provato ad usarla. Aspetto di trovare su quel muretto anche il libro di magie.

Ah dimenticavo… l’elfo si chiama Nocciolino. Va matto per le nocciole. Ed è felice perché ora gliele porto da casa quando ha finito le sue scorte.

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su email
Invia ad un amico