Si chiama Dalila. Sorride sempre ed è sempre gioiosa. Il suo gioco preferito sono i Salti di Gioia. Quando i suoi genitori rientrano a casa dopo il lavoro lei grida “Evviva, facciamo i salti di gioia!” e inizia a saltare per tutto il soggiorno. Quando la domenica va a trovare i nonni, si precipita in cucina e abbracciandoli forte esclama: “Evviva, facciamo i salti di gioia!” e salta per tutta[…]

“Da dove viene il vento?” chiese Isabel, mentre si arricciolava col dito indice la ciocca di capelli riccioli che le pendeva davanti agli occhi. “Dalle bandiere!” rispose Melissa. “Dalle bandiere?” “Si certo non vedi le bandiere sulla torre? Quando c’è vento, loro sventolano. Sono loro che fanno il vento.”  Isabel ascoltava perplessa, eppure Melissa doveva aver certamente ragione: con il caschetto perfettamente allineato sulla fronte, era la sorella maggiore e[…]

Luca portava i capelli corti con un piccolo codino dietro già a 5 anni. Indossava sempre jeans e camicia a quadri, con qualche macchia di cioccolata o di ragù sparsa qua e là. Non stava mai fermo, mai! Batteva dappertutto. Con le mani sul tavolo, sulla ringhiera, sul guardrail, sui sassi, sulla porta e sulla scatola delle caramelle. Batteva con il pugno, con le dita aperte, con le dita chiuse,[…]

Juliana viveva a Graciosa, un’isoletta in mezzo all’oceano Atlantico. Era dicembre e anche lei, come tutti i bambini del mondo, scrisse una lettera a Babbo Natale, o meglio, a Pai Natal, come lo chiamano nel suo paese. Solo che questa volta Juliana mise un po’ in crisi il simpatico vecchietto dalla barba bianca, perché aveva una sola richiesta, ma molto, molto speciale. Lei per Natale voleva un pupazzo di neve.[…]

Il mio compagno di classe Claudio è un bambino molto fortunato. Il suo papà lavora in un grande centro commerciale e ogni settimana gli porta a casa un regalo da favola! Anche la sua mamma lavora nello stesso centro commerciale, e anche lei ogni settimana gli porta dei regali fantastici. Lunedì scorso Claudio ci ha raccontato che il papà gli ha regalato una nave dei Pirati: la mamma gli ha[…]

Martino passa i pomeriggi a casa dei nonni. Gioca con i suoi cuginetti Davide e Nicola. Si diverte tantissimo, anche se lui, che è il più piccolo, perde sempre: a calcio non riesce a parare i goal, a nascondino lo scovano subito… E come se non bastasse, ai supereroi fa sempre l’aiutante imbranato e quando è ora di merenda a lui spetta sempre la fetta più piccola! Però ha un[…]

Nonna Tina era una simpatica nonnina. Osservava il mondo dalla finestra della sua cucina, attraverso un paio di vecchi occhiali rotondi. Il pezzetto di mondo che vedeva era piccolo ma vario e movimentato. Il piccolo caffè dall’altra parte della strada, il giornalaio all’angolo, un negozio di elettrodomestici dal lato opposto. Lei guardava e lavorava a maglia. Era sempre stata la sua più grande passione. Quel piccolo angolo di mondo che[…]