di Francesca Celeste Sprea

Re Paolino

Nonostante il nome, Re Paolino è un grande sovrano, alto e robusto, vive nel suo grande castello ed è molto abile nel governare il suo grande regno.

Vuole avere sempre tutto sotto controllo, per questo appena può sale a bordo della sua limousine e va a far visita agli abitanti del reame, a vedere le terre e i campi coltivati, le botteghe degli artigiani, le fabbriche, le scuole, eccetera eccetera.
Col tempo però a causa delle scartoffie da firmare, delle udienze con i re dei regni vicini, delle manifestazioni benefiche, delle feste al castello eccetera eccetera, Re Paolino ha sempre meno tempo per visitare il suo regno. Così decide di creare uno speciale tg solo per le notizie che riguardano i suoi sudditi. Assume una bella squadra di giornalisti che hanno il compito di raccontare tutto ciò che avviene tra le verdi colline di quel grande regno. E ogni sera, Re Paolino, dal suo grande trono, guarda le notizie del suo speciale telegiornale. Dopo qualche giorno però, il nostro Re comincia ad avere qualche malore. Prima un raffreddore. Poi la tosse. Poi la febbre. L’influenza. Il mal di pancia… eccetera eccetera. Il medico di corte lo visita quotidianamente, più volte al giorno, gli somministra personalmente sciroppi e supposte, ma Re Paolino non sta meglio. Sempre a letto, l’unica cosa che riesce a fare è guardare il suo tg. Una sera la febbre gli va talmente alta che crede di morire, così tutte le ambulanze del regno sfrecciano a sirene spiegate verso il castello per soccorrere il sovrano.
Il medico non si dà pace. Vorrebbe tanto capire quale strana malattia ha il Re. Così, mentre tutte le ambulanze sono in attesa nella corte del castello, lo visita ancora: gli misura la pressione, ascolta il battito, controlla le orecchie e la gola, eccetera eccetera. Intanto Re Paolino ascolta le notizie del telegiornale: “La panettiera sbaglia cottura e brucia il pane… Finita la carta presso la scuola primaria, i bambini scrivono sui banchi… Furibonda lite alla locanda: due clienti si contendono la stessa fetta di tiramisù…”. E mentre ascolta queste notizie la febbre pare salire ancora di più. Il medico si illumina… forse ha capito… Re Paolino ha una strana forma di allergia. È allergico alle cattive notizie. La cura si prescrive in fretta. Convoca tutti i giornalisti del regno e ordina loro di riportare solo ed esclusivamente notizie belle e felici, pena l’esilio in un paese lontano. La sera successiva Re Paolino è di nuovo davanti al tg: “Sarta Lauretta diventa mamma di due gemelli. Stanno tutti bene… La fabbrica produttrice di mobili assume nuovi falegnami… L’autista del pulmino fa una sorpresa a tutti i bambini e organizza una gita al museo delle carrozze reali…”
Il medico controlla il termometro e sì… la febbre inizia a scendere: Re Paolino comincia a stare meglio e dopo una settimana di notizie positive finalmente è di nuovo in gran forma. Così il sovrano dà ordine che al tg vengano trasmesse solo belle notizie e invita tutti i sudditi a guardare anch’essi il nuovo telegiornale. A distanza di qualche tempo si possono vedere i risultati di questa nuova legge: tutti gli abitanti del reame sono felici e il regno è ancora più rigoglioso che mai. Re Paolino è proprio un grande Re.

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su email
Invia ad un amico