di Francesca Celeste Sprea

Il giacinto

Sembra quasi un cipollotto

questo bulbo assai cicciotto,

dal colore viola scuro

va messo in terra al sicuro.

Nel cuore dell’inverno

se ne sta fermo fermo

ad aspettare il primo calore

a sognare il suo colore.

Si stiracchia e sai che mette?

 Le sue prime radichette,

con le quali succhia e beve

sali e acqua anche sotto la neve.

Poi un germoglio così grazioso

spunta fuori assai curioso,

vuol sapere se è arrivata

la primavera tanto sognata.

Appena il sole tiepidino

riscalda un poco il giardino

s’allunga, stira e allunga ancora,

le foglie escon fora.

Cresce ancora il suo fusto

aspetta il momento giusto

per dare al mondo i suoi fiori,

dei quali poi t’innamori.

I boccioli finalmente

si stan aprendo dolcemente,

ed ecco che un mattino

senti nell’aria il suo profumino:

bello come un dipinto

è fiorito il giacinto.

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su email
Invia ad un amico